Esercizi di Kegel: migliorano il rapporto intimo e prevengono l’incontinenza urinaria

Nel nostro corpo abbiamo dei muscoli che sono fondamentali per il benessere dell’apparato urogenitale femminile. Stiamo parlando dei muscoli del bacino, e in particolare di quelli del pavimento pelvico che sostengono utero, retto, vescica e intestino tenue. Col tempo, o dopo particolari stress come il parto, questi muscoli possono indebolirsi provocando, tra le altre cose, anche l’incontinenza urinaria. Un ginecologo statunitense, tale A.Kegel, ha ideato degli esercizi, che hanno il suo nome, che permettono di rafforzare questi muscoli. Questi esercizi di Kegel non sono altro che contrazioni volontarie e ripetute dei muscoli del pavimento pelvico , e che andando a migliorare il tono muscolare attraverso il rafforzamento dei muscoli del pavimento pelvico si prevengono problematiche quali incontinenza urinaria, o banalmente cistiti, migliorando inoltre l’attività sessuale.

L’area pelvica è la parte del corpo compresa fra le ossa del bacino e racchiude i muscoli e i legamenti che delimitano e sostengono gli organi dell’apparato urinario e riproduttivo; la parte più esterna è il perineo, la zona anatomica compresa tra vagina ed ano.Sul fondo della pelvi, si contraggono diversi strati muscolari, posti tra le gambe. I muscoli si inseriscono davanti, dietro e ai lati del bacino.

Gli esercizi devono essere eseguiti più volte ogni giorno, per diversi minuti alla volta e per un periodo di almeno tre mesi per iniziare ad avere un effetto. Importante è individuare i muscoli corretti da esercitare, per farlo è possibile procedere con uno dei seguenti metodi:

  • Provare a pensare di bloccare una flatulenza e contrarre, stringendo, i muscoli che si userebbero.
  • Nelle donne è anche possibile sdraiarsi e infilare delicatamente un dito in vagina. Stringere come per arrestare l’emissione di urina. Se la vagina si richiude sul dito, si stanno usando i muscoli pelvici.
  • Per individuarli ci si potrebbe sforzare di interrompere il flusso urinario durante la minzione, ma non farlo regolarmente altrimenti potrebbe essere controproducente e causare infezioni urinarie.

Ripeti gli esercizi di contrazione e rilassamento regolarmente, ma con moderazione. 10 o 15 ripetizioni per 4 volte a settimana dovrebbero bastare ad ottenere risultati soddisfacenti.