Chiara Nasti sotto accusa dopo l’ultima dichiarazione, i follower non ci stanno

Chiara Nasti è di nuovo sulla bocca di tutti. Stavolta la notizia riguarda la sua dichiarazione di indossare vestiti per bambini. Infatti la ragazza è molto magra e molti criticano questa ostentazione del suo corpo, perché dicono che ha una brutta influenza sulle ragazze che la seguono sui social.

Ultimamente Chiara Nasti ha postato una foto su Instagram, in cui ostenta il suo fisico. A parte l’outfit che può essere apprezzabile, i fan non hanno potuto fare a meno di notare che la ragazza è estremamente magra e infatti indossa vestiti per bambini, taglia 6 anni. I follower sospettano che Chiara abbia un problema di anoressia e che, ostentando la sua magrezza, mandi un messaggio sbagliato alle ragazze che la seguono. La ragazza però sostiene di essere magra di natura e che non c’entrino i disturbi alimentari.

Poco tempo fa era scoppiata la polemica su Chiara Nasti, che sosteneva di non bere acqua da più di due anni. Adesso si è alzano un nuovo polverone sul suo essere troppo magra. La foto che ha scaturito questa reazione da parte dei followers è stata pubblicata come Instagram story e la vede indossare un completo Gucci, composto da minigonna e top, con l’ombelico in bella vista. La modella dichiara che si tratta dei capi della collezione baby, taglia 6 anni. Il problema è che Chiara di anni ne ha quasi 20.

Tra i commenti, si legge chiaramente lo sgomento dei followers: “Mi sembri una bambina di 10 anni”; “Troppo magra, quanto pesi? 40 kg?”; “Invii un messaggio negativo, nessuna ragazza della tua età può entrare nella taglia 6 anni” e molti altri.

Ma Chiara si difende: “So benissimo di essere magra (di costituzione) ma cosa vi cambia? Se fossi stata in carne era uguale, mi avreste dato dell’obesa, è la stessa identica cosa. Vi invito a ‘vedere’ le vostre vite tristissime, cosa fate nella vita? Sapete fare di meglio?”. Ma questo non è bastato a placare l’ondata di critiche.

“Mi ha cambiata, non sono più la stessa”. Lorella Cuccarini a tutto campo sulla malattia che l’ha colpita

1 COMMENTO

Comments are closed.