Condannata e reclusa in manicomio. La bellissima attrice e la sua fine terribile

Non sembra affatto in forma l’attrice Heather Locklear, all’alba dei suoi 58 anni. Ce la ricordiamo in tutto il suo spendore mentre recita in serie tv come “Dinasty” e “Melrose Place”. Si è però diffusa la notizia che la stella non brilli più come una volta, infatti la donna ha avuto un crollo psicologico. In seguito all’aggressione di un paramedico e alcuni poliziotti, avvenuta tra la fine dell’inverno e l’inizio dell’estate dello scorso anno, il giudice che ha proclamato la sentenza in seguito al processo, ha condannato Heather a trascorrere 30 giorni in un CSM, cioè un centro di salute mentale. In alternativa, se la donna rifiuterà la sentenza, verrà detenuta in carcere per un pena pari a 4 volte il tempo di detenzione nel CSM, ovvero 120 giorni.

A più di un anno dall’avvenimento, oggi il processo si è finalmente concluso. L’attrice ha tempo fino al 6 Settembre per decidere, dopodiché dovrà essere internata nella struttura del CSM. Questo quanto riportato dal sito web TMZ. Heather Locklear è stata in carcere prima a Febbraio dell’anno scorso, poi il giugno successivo, sempre sulla base della stessa accusa: aggressione a pubblico ufficiale. Se rifiuterà le cure riabilitative, a distanza di un anno, finirà di nuovo in galera per ben 4 mesi.

Inoltre, qualora accettasse la riabilitazione, l’attrice dovrà comunque restare in libertà vigilata per 3 anni e sarà sottoposta a dei controlli periodici: non potrà prendere farmaci senza prescrizione, consumare bevande alcoliche, detenere armi.
E’ risaputo che i soldi e il successo non fanno sempre la felicità. Infatti l’attrice toccò gli apici cinematografici tra gli anni ’80 e ’90, ma ha sempre dovuto affrontare diverse difficoltà, che l’hanno portata nel giugno dell’anno scorso, a tentare di togliersi la vita. Furono i genitori ad allarmarsi per primi, notando in Heather degli atteggiamenti strani.

Queste stranezze nel comportamento di Heather sarebbero poi sfociati in una vera e propria aggressione ai suoi genitori, con percosse verso il padre e un tentativo di soffocamento della madre. Dopo l’insuccesso del aggressione, pare che la donna in preda all’agitazione, avesse impugnato una pistola per togliersi la vita. Fu allora che i genitori chiamarono il 911, denunciando la pericolosità della figlia. Ma non basta. Prima di questo episodio, la donna aveva ricevuto varie denunce da parte del compagno motociclista Chris Heisser, che dichiarava di aver subito atti di violenza domestica.

Per quanto riguarda la sua vita, ricordiamo il matrimonio con il batterista dei Motley Crue, Tommy Lee che durò dal 1986 al 1993. Sembra che la donna abbia una passione per i musicisti, infatti nel 1994 sposa il chitarrista dei Bon Jovi, Richie Sambora e i due rimangono insieme fino al 2006. Nel 1999 nasce la loro figlia, Ava. Ricordiamo poi la breve storia con Jack Wagner, che era suo collega sul set della famosa serie tv “Melrose Place”.

Belen Rodriguez, il lato b è così hot che sorprende anche il suo Stefano

1 COMMENTO

Comments are closed.