Lutto per la televisione, si spegne a 84 anni l’attore che ha appassionato una generazione

Un tristissimo lutto ha ancora colpito il mondo dello spettacolo internazionale. Si parla di un interprete indimenticabile per i telespettatori, che hanno imparato a conoscerlo a partire dagli anni Sessanta fino ad oggi. Sicuramente uno dei ruoli ad avergli regalato più fama è il mitico tenente Mauser di Scuola di polizia. Art Metrano è scomparso a 84 anni.

Il pubblico amava (Arthur) Art Metrano per e la sua irresistibile comicità che ha applicato in vari lungometraggi e serie televisive trasmesse in tantissimi paesi.Oltre al perfido tenente Mauser di Scuola di polizia, è stato tanto altro. Negli ultimi tempi viveva in Florida con la seconda moglie, l’ex tennista Jamie Golder, dove aveva totalmente cambiato vita.

“Ho perso il mio migliore amico, il mio mentore, mio ​​padre. Non ho mai incontrato qualcuno che abbia superato più avversità di lui. L’ho sempre considerato indistruttibile, la verità è che non viviamo per sempre, ma lo spirito di una persona può. Sarai sempre una parte di me e continuerò a vivere la tua eredità. ‘Le leggende non muoiono mai’. Ti amo e mi manchi, un giorno ti vedrò di nuovo. Ora sei il mio angelo custode”, ha scritto il figlio Harry su Instagram.

Il volto del tenente Ernie Mauser, questo il nome completo del celebre personaggio sebbene gli spettatori lo ricordino solamente con il suo cognome, ha recitato sia in Scuola di polizia 2 – Prima missione che in Scuola di Polizia 3 – tutto da rifare conquistando il pubblico. Art Metrano era nato a New York il 22 settembre 1936 ed è venuto a mancare ad Aventura l’8 settembre scorso, poco prima del suo 85esimo compleanno. La notizia però è stata diffusa solo adesso.

Ma cosa è accaduto all’attore? Come riportato dai media americani, è morto per cause naturali. Il ruolo del poliziotto gli ha sempre portato fortuna, basti pensare che il suo film d’esordio è stato Un duro al servizio della polizia (1973). Lo ricordiamo in altre produzioni della tv e del cinema tra cui L’uomo più forte del mondo (1975) e La pazza storia del mondo (1981). Si era ritirato anni fa per un grave infortunio domestico e aveva aperto una caffetteria sulla spiaggia.

“Mia moglie è morta”. L’attore colpito da lutto devastante: “Per me lei era tutto”

Lutto per cinema e tv italiana, addio a un volto storico e completo. Una carriera lunghissima

Lutto per cinema e tv, addio a quel padre fenomenale: “Ci hai fatto divertire, grazie di tutto”