Auricoloterapia: come guarire il corpo con una molletta per il bucato

Vi state chiedendo come può una molletta per il bucato alleviare problemi di salute che vi portate dietro da anni e che vi obbligano costantemente ad assumere antidolorifici e farmaci analgesici? La risposta è Auricoloterapia.
Per chi non ne ha mai sentito parlare può sembrare una bufala, ma questa particolare tecnica, chiamata anche rifflessologia auricolare, è una disciplina olistica tipica della Medicina Tradizionale Cinese che interviene su specifici punti del padiglione auricolare per curare il corpo umano. Addirittura l’OMS ha riconosciuto e standardizzato i punti di agopuntura auricolare e la Federazione Nazionale dell’Ordine dei Medici l’ha resa una terapia medica ufficiale. In Italia per praticare l’agopuntura è necessario essere medici ed esiste una vera e propria scuola che insegna tale pratica.

Tra i disturbi e le patologie curabili tramite l’auricoloterapia troviamo svariate patologie: da problemi quali insonnia, ansia, stress, attacchi di panico, depressione; a dipendenze come tabagismo, alcool, cibo; fino a problematiche muscolari e osse sciatica, lombo sciatalgia, cervicalgie, periatrite scapolo-omerale; e ormonali psoriasi, infertilità, disfunzione erettile. L’ Auricoloterapia si basa su punti riflessi, ricchi di terminazioni nervose e vascolarizzazione che se stimolati con strumenti specifici quali aghi, mani o in questo caso la molletta da bucato, rilasciano dei neurotrasmettitori che successivamente inviano impulsi al cervello. In questo modo si attuano dei processi che portano il nostro cervello a reagire all’informazione che gli è arrivata e agisce sulla parte che corrisponde a quella stimolata. Il padiglione auricolare riproduce in maniera dettagliata l’insieme dell’organismo umano, come nei piedi nella riflessologia plantare. Concentrandoci su di essi possiamo agire su vari organi e curare determinate patologie. Prendendo la nostra molletta per il bucato potete provare ad applicarla sul padiglione auricolare in corrispondenza dei punti che vedete nella corrispondenti ad una zona d’azione differente.

  • Punto 1 : zona associata alla schiena ed alle spalle.
  • Punto 2: zona corrispondente a stomaco, intestino, reni, fegato.
  • Punto 3 : zona associata alle ossa e ai legamenti.
  • Punto 4 : stiamo stimolando la zona associata alla gola, quindi in caso di influenza, tosse, mal di gola e raffreddore.
  • Punto 5: Zona dell’apparato digerente.
  • Punto 6: Quest’ ultimo punto è corrisponde alla parte più estese del nostro orecchio. La sua azione benefica è in corrispondenza della testa. Per tale motivo possiamo affidarci a questo metodo per alleviare capogiri e dolori come le emicranie.

L’efficacia del trattamento si denota dopo le prime sedute, in particolar modo per terapie finalizzate a dipendenze da fumo, cibo e alcool. I punti forti dell’auricoloterapia sono l’assenza di effetti collaterali.

Seguici anche su Facebook per non perderti nessun aggiornamento: