6 consigli per eliminare i fibromi penduli

Nessuno lo avrebbe mai predetto eppure sembra che l’azione antinfiammatoria ed antivirale di alcuni elementi naturali ci aiuteranno ad eliminare i fibromi penduli e ne eviterà la propagazione ad altre parti del corpo. I fibromi penduli o papillomi cutanei sono piccole protuberanze che compaiono sul collo, sugli avambracci, sulle palpebre e su altre zone del corpo. Si formano in seguito all’accumulo di collagene nelle parti più spesse della pelle, anche se un’altra causa può essere lo sfregamento. Sebbene non rappresentino un rischio per la salute, per alcuni possono essere molto fastidiosi perché tendono ad irritarsi o a lesionarsi con facilità. D’altra parte, la maggior parte desidera eliminarli perché sono un problema estetico che non permette di sfoggiare una pelle impeccabile. La buona notizia è che non è necessario ricorrere a costosi procedimenti per potersene disfare.Eppure, grazie alle qualità di alcuni ingredienti naturali, possiamo preparare diversi rimedi per distruggere questi tessuti senza danneggiare la pelle intorno. (Continua dopo la foto)

Ad esempio si potrebbe usare l’aceto di mele: l’acido acetico contenuto nell’aceto di mele è uno dei migliori composti per eliminare i fibromi penduli e le verruche. Questo trattamento deve essere realizzato per diverse settimane prima che si elimini del tutto la protuberanza. Basterà: 1 cucchiaio di aceto di mele (10 ml); 1 stuzzicadenti;
1 batuffolo di cotone; nastro adesivo medico. Come prepararlo? Lavate la pelle accanto al fibroma pendulo con acqua tiepida e sapone neutro. (Continua dopo la foto)

Asciugate bene e sfregate delicatamente con uno stuzzicadenti.
Inumidite il cotone con l’aceto di mele ed applicatelo sul fibroma.
Fissatelo con del nastro adesivo medico e lasciate agire tutta la notte.
Il giorno seguente sciacquate e ripetete il procedimento prima di andare a letto. Seguite i medesimi passaggi fino a totale caduta del fibroma pendulo. (Continua dopo la foto)

Oppure potreste usare l’olio di ricino con lievito. Infatti l’unione di olio di ricino e lievito dà come risultato un composto per combattere questi antiestetici accumuli di pelle. Ingredienti: 1 cucchiaio di olio di ricino (10 ml); ½ cucchiaino di lievito in polvere (2 gr); nastro adesivo medico. Mischiate l’olio di ricino con il lievito in polvere fino ad ottenere un impasto appiccicoso. Una volta pronto, applicatelo sul fibroma e fissatelo con il nastro adesivo. Lasciate agire tutta la notte e sciacquate il giorno dopo.
Dovete realizzare questo trattamento dalle due alle quattro settimane per ottenere buoni risultati.

Seguici anche su Facebook per non perderti nessun aggiornamento: