Tutti i benefici delle foglie di alloro

Oltre che un odore eccezione è anche un grandioso antiossidante, antisettico e persino un digestivo. Parliamo dell’alloro, la pianta aromatica perenne di tipo arbustivo, sempreverde, con foglie dalla forma ovale, lucide e di colore verde intenso, che vive preferibilmente su terreni a componente argillosa. Nel nostro paese questa pianta viene coltivata pressoché ovunque, mentre si sviluppa spontaneamente nei boschi delle zone collinari delle regioni centro-meridionali preferibilmente lungo le coste. L’alloro non solo viene utilizzato per scopi ornamentali, come molti pensano, ma anche per cucinare e pensate un po’, anche come toccasana naturale. In effetti questa pianta è ricca di vitamina A (retinolo); vitamina B1 (tiamina); B2 (riboflavina); B3 (niacina); B6 (piridossina); la famosa C (acido ascorbico) e i folati.

Le proprietà dell’alloro dipendono soprattutto dall’elevata concentrazione di oli essenziali presenti sia nelle foglie che nelle bacche. Le sue attività benefiche per l’organismo erano conosciute fin dai tempi di greci e romani, che ne sfruttavano i principi attivi per la cura di alcune malattie, utilizzando le foglie sotto forma di decotti o di impiastri. I principali componenti ad azione terapeutica che si trovano nelle foglie di questa pianta sono limonene ed eugenolo. Queste, unite ad altre sostanze volatili molto attive, che svolgono un’azione benefica per le loro proprietà antiossidanti, antisettiche e digestive; secondo le più attuali ricerche scientifiche avrebbero anche dimostrato un’attività antineoplastica che è tuttavia ancora da dimostrare con certezza. (Continua dopo la foto)

Le foglie fresche di alloro, per il loro elevato contenuto di vitamina C, svolgono anche un’efficace azione antiossidante, in grado di contrastare la formazione di radicali liberi. Inoltre, questa vitamina stimola l’attività del sistema immunitario in particolare contro l’aggressione di batteri e virus, ed accelera i tempi di guarigione delle ferite cutanee. Sempre consumate fresche, le foglie di alloro forniscono una buona percentuale di acido folico e di vitamina A, indispensabili per un corretto funzionamento della vista, delle mucose e della pelle in generale. (Continua dopo la foto)

Anche le vitamine del gruppo B in particolare la riboflavina e la niacina sono presenti nelle foglie di alloro ed esplicano un’importante azione stabilizzante sul metabolismo, contribuendo alla sintesi di numerosi enzimi. Queste vitamine risultano fondamentali per un corretto funzionamento del sistema nervoso e nella sintesi degli eritrociti (globuli rossi). All’interno delle foglie di alloro è presente anche un elevato contenuto di sali minerali, tra cui sodio e potassio, responsabili della regolazione dell’equilibrio cellulare idrico-salino, e calcio, coinvolto nella funzionalità delle cellule muscolari, e ferro, indispensabile per la sintesi di emoglobina. (Continua dopo la foto)

Sono presenti anche potassio, importante per mantenere sotto controllo la pressione arteriosa e la frequenza del battito cardiaco, manganese, zinco e selenio, coinvolti in numerose reazioni metaboliche. Il consiglio? Utilizzare l’alloro per gustare degli ottimi decotti oppure per fantastiche tisane, ma anche creare dell’olio essenziale sfaldabile sul corpo. E non dimenticatevi di usarlo in cucina: è eccezionale!

Ti potrebbe anche interessare: La maschera di bicarbonato e aceto che elimina macchie, rughe e acne per sempre

1 COMMENTO

Comments are closed.