Gli alimenti più ricchi di serotonina per dormire meglio, mangiare meno ed essere più felici

La serotonina è un neurotrasmettitore sintetizzato a partire dall’amminoacido triptofano, ed è prodotta dai neuroni nel sistema nervoso centrale e da delle particolari cellule dell’apparato gastrointestinale. La serotonina è associata al buonumore, infatti la sua azione agisce su fattori importanti quali stato d’animo, appetito e sonno. Basti pensare che nei casi di depressione patologica i medici prescrivono antidepressivi che vanno proprio ad agire sulla produzione di tale molecola, aumentandone i livelli.

Propri perché, per produrre serotonina, il nostro organismo necessita della presenza di triptofano, tutti gli alimenti che lo contengono sono degli ottimi aiutanti contro tristezza, insonnia, mal di testa e ansia.

Si è visto che anche un desiderio smodato di cibo si può associare alla carenza di questa sostanza, e di conseguenza ad una condizione di sovrappeso proprio perché più propensi a consumare cibi prodotti con farine e zuccheri. Andiamo a vedere più nel dettaglio quali sono questi cibi.

Cereali integrali come miglio, quinoa, grano saraceno, riso integrale e avena; Datteri e egumi secchi (fagioli, ceci, fave). Anche la frutta secca come mandorle, noci, pistacchi e semi di sesamo, girasole, zucca e lino;

Non deve mancare nella dieta tanta verdura come broccoli, mais, cavolfiore, zucca, funghi;e frutta, in particolare ananas, avocado, kiwi, prugne, mango e banane.

Le alghe marine, come la spirulina, andrebbero integrate nella nostra alimentazione. Inoltre cibi come i formaggi freschi e le carni bianche (coniglio, pollo e tacchino).

Il pesce è un alimento ricco di proprietà. In questo caso, oltre alla presenza del triptofano troviamo anche molti omega 3, i quali, è stato visto che, potrebbero influire sulla funzionalità della serotonina nel cervello.

Studi scientifici inoltre affermano che l’assunzione quotidiana di 50 grammi di cioccolato fondente per 3 giorni riduce i sintomi dello stress, dell’ansia e della depressione. Infatti nel cioccolato all’85 % di cacao si trova un alta percenutale di serotonina(2,9 microgrammi per grammo) , mentre quello contenente dal 70 all’85% di cacao è ricco di triptofano. Per ottenere i massimi benefici evitare di accompagnare il cioccolato con il latte che ne annullerebbe gli effetti.

Qualche altro consiglio :

  • Per aiutare l’organismo a produrre serotonina è utile mangiare la pappa reale che elimina lo stress dal sistema nervoso ed accelera il metabolismo. La serotonina ha effetti anche sul sistema cardiocircolatorio andando a regolarizzare la pressione arteriosa e di rafforzare la tonicità del cuore.
  • Dolci (senza esagerare) e frutta sono anch’essi alimenti ricchi di serotonina. Infatti si può stimolare la produzione di quest’importante sostanza concedendosi qualche porzione di frutta, come ad esempio una banana o una fetta di ananas.
  • La caffeina è invece un soppressore della serotonina; la sensazione di benessere associata al caffè e alle bevande contenenti caffeina è soltanto temporanea.
  • Bisogna prediligere i carboidrati complessi, cioè quei cibi composti da cereali integrali, sempre perché andrebbero ad incrementare i livelli di serotonina.
  • L’attività fisica regolare e lo sport sano vanno sempre di pari passo con la buona salute. . Il nostro organismo rilascerà serotonina e ci permetterà di svolgere i nostri allenamenti nel completo comfort. sono sufficienti 30 minuti di camminata al giorno, magari all’aria aperta, in un parco, per incrementare la sensazione di benessere e di relax. Le camminate e l’esercizio fisico aiutano ad incrementare i livelli di triptofano e quindi di serotonina.
  • Lo stress può influire sui livelli di serotonina; praticare regolarmente yoga e meditazione aiutano a ritrovare il buonumore.
Seguici anche su Facebook per non perderti nessun aggiornamento: