Immergi 4 noci in acqua prima di andare a dormire, mangiale al mattino e guarda cosa succede

Le noci sono un nostro grande alleato da tenere sempre in dispensa; ricchissime di sostante nutritive hanno grandi effetti benefici per il nostro organismo. Citiamo per esempio lo zinco, il calcio, il magnesio; ma la lista è lunga. Sono ricchi di tanti grassi, si cui solo il 10% sono saturi, cioè grassi detti “cattivi”, e la restante percentuale risultano essere grassi “buoni”, insaturi. Tra questi citiamo i famosi acidi grassi omega3, acidi grassi essenziali perchè il nostro organismo che non sa produrli autonomamente, per cui devono essere introdotti con la dieta. Quest’ultimi sono importanti precursori di molecole implicate nella regolazione infiammatoria. Ma vediamo qualcosa di più su questo frutto.

Prima cosa contrariamente a quanto la maggior parte delle persone pensa non si tratta di frutta, ma di semi oleosi. Sul mercato troviamo molte varietà di noci, le più diffuse sono le Sorrento e le California. Bisogna avere la cura di scegliere le noci più fresche, senza lesioni sul guscio e con le foglie ancora attaccate. Indice di qualità sono le macchie nere sul guscio, prodotte dal mallo. Significa che non sono state trattate chimicamente. Le noci sono molto amate; usate per preparare dolci, per prodotti da forno o in associazione per esempio con il gorgonzola. Vi si produce anche un buonissimo liquore: il nocino. Andiamo a scoprire quali sono i tanti benefici che un assunzione costante di almeno 3-4 noci al giorno porterebbero al nostro organismo.

Rafforzano il cuore: nutrienti d’eccezione sono gli Omega 3, ovvero grassi essenziali importanti precursori di molecole implicate nella regolazione infiammatoria. Proprio per questo hanno la funzione di abbassare i fattori di rischio cardiovascolare e l’incidenza di infarti: il colesterolo e la pressione sanguigna. Aiutano quindi a prevenire l’arteriosclerosi e a combattere lo stress.

Fonti di vitamine e minerali: le noci sono frutti molto energetici, 100 gr di prodotto equivalgono a 600 calorie. Sono ricchissime di acidi grassi polinsaturi e sali minerali, come zinco, calcio, potassio, rame e ferro, magnesio. Nelle noci è inoltre consistente l’apporto di acido folico e vitamina E che combatte i radicali liberi e sono degli ottimi antiossidanti.

Aiutano a combattere lo stress e ad avere più energia: l’arginina è un aminoacido. Le noci ne sono ricche e il suo consumo porta a dilatare i vasi sanguigni portando più ossigeno e sostanze nutritive ai muscoli, e migliorando così la quantità di energie. Possono aiutarci a combattere la stanchezza cronica.

Migliorano l’attività cerebrale: le noci contengono composti neuroprotettori, nutrienti che migliorano l’attività cerebrale, evitando malattie cognitive. Riducono la vulnerabilità allo stress ossidativo che si verifica durante il processo di invecchiamento. Qualche noce al giorno e il cervello risulterà più attivo.

Tengono sotto controllo il diabete: il consumo regolare di noci aiuta le persone affette da diabete di tipo 2. I grassi sani delle noci riducono i livelli di insulina a digiuno.

Combattono l’insonnia: ebbene si, un consumo regolare di noci concilia un buon riposo. Infatti contengono melatonina naturale, un antiossidante che aiuta ad addormentarsi e a mantenere un sonno continuativo tutta la notte. Regola quindi il ciclo sonno-veglia.

Migliorano la circolazione: l’alto contenuto di grassi vegetali, Omega 3 e acido alfa-linoleico, aiutano il nostro corpo a prevenire la formazione di coaguli sanguigni, quindi migliorano la circolazione.

Viste le tante proprietà delle noci andiamo a vedere come si possono consumare.Prima di tutto, visto l’alto valore calorico e nutrizionale non si deve eccedere nelle dosi. 3/4 noci al giorno sono perfette. Se amate il loro gusto sono ottime gustate da sole; altrimenti se preferite aggiungetele alle insalate, o alla frutta e allo yogurt per fare colazione. O anche nel latte insieme ai cereali.
Il n ostro consiglio però è quello di provare a mangiare, ogni mattina, a stomaco vuoto 4 noci immerse la sera prima in acqua.Il fatto di metterle in acqua stimola la germinazione. Cio fa si che si neutralizza inibitori di enzimi e l’acido fitico, sostanza che si trova nella  parte esterna e che può inibire l’assorbimento di calcio, magnesio, ferro, rame e zinco. Di conseguenza così aumenterete la disponibilità della vitamina C, B e caroteni rendendoli ancora più sani e nutrienti. Provare per credere.

Seguici anche su Facebook per non perderti nessun aggiornamento: