Beverly Hills 90210, il revival è ‘povero’: svelati i cachet degli storici protagonisti

Se in Italia c’è ancora attesa, non è così negli Stati Uniti dove il revival del mitico Beverly Hills 90210 con gli attori storici è in onda da qualche settimana. Grande commozione per l’assenza di Luke Perry, morto il 4 marzo del 2019. Sei sono le puntate che hanno riportato in scena gli stessi personaggi che hanno fatto sognare gli adolescenti negli anni Novanta. E, immancabile negli States, si parla anche di ‘money’.

Beverly Hills 90210 revival


Ci ha pensato l’informatissimo The Hollywood Reporter a divulgare l’ammontare del cachet ricevuto da Brandon (Jason Priestley), Brenda (Shannen Doherty), Kelly (Jennie Garth), Donna (Tori Spelling), Andrea (Gabrielle Carteris), Steve (Ian Ziering) e David (Brian Austin Green) per girare il revival.

E se i fan si aspettano un ritorno col botto anche dal punto di vista economico, beh, si devono ricredere. I beniamini dei teenager della fine del secolo scorso hanno incassato solo 70mila dollari a puntata. Chiaro, cifre niente male, ma non per il mondo dello spettacolo a stelle e strisce. Insomma, girando i sei episodi, gli attori si sono messi in tasca 420mila dollari a testa.

Beverly Hills 90210 revival


È andata meglio a Donna e Kelly perché co-creatrici della stagione: per loro due 15mila dollari a episodio in più, mentre a Brandon sono andati 46 mila dollari extra per aver diretto una delle puntate.

“Sono pansessuale. Amo donne, uomini, transessuali”. La compagna del noto cantante vuota il sacco

Seguici anche su Facebook per non perderti nessun aggiornamento: