Ricordate Meadow, la figlia di Paul Walker? Oggi ha 20 anni, ed ecco come la ritroviamo: bellissima come il papà

Meadow Rain Walker, nata il 4 Novembre del 1998 in California, è ormai una donna; quest’anno infatti festeggerà i suoi 21 anni. Sono passati già 7 anni da quando la ragazza dovette affrontare la morte del padre, Paul Walker, ricordato per aver recitato nel film “Fast and Furious”, che rimase vittima di un incidente stradale la notte del 30 Novembre 2013 a Santa Clarita, in California. Forse apparentemente Paul Walker poteva sembrare un fanatico di automobili, ma il più grande amore della sua vita era proprio la figlia Meadow.

La ragazza oggi è la copia sputata del suo papà, che era un bellissimo uomo. E infatti anche Meadow non ha niente da invidiare alle altre ragazze. Come per tutti i giovani, i social sono un aspetto fondamentale della sua vita, soprattutto Instagram dove vanta un milione e mezzo di follower, che ha la premura di tenere sempre aggiornati.

Meadow Walker avevano stretto molto il loro rapporto negli ultimi anni di vita dell’uomo, perché la ragazza era andata a vivere con lui in California, abbandonando le Hawaii, dove viveva con la madre Rebecca Soteros.
Poco prima di morire, in un’intervista rilasciata a EW, Paul parla del suo rapporto con la figlia: “È la migliore compagna che abbia mai avuto. Non ho mai avuto nulla di simile in vita mia, sono sempre stato di passaggio, vivo da solo da quando avevo 16 anni. C’è una parte di me che si sente come se stessi perdendo del tempo”.

Anche se suo padre scomparì prematuramente, Meadow fece tesoro di ciò che l’uomo le aveva insegnato quando era ancora in vita e decise di creare una fondazione dedicata a lui e alle cause che sosteneva, per aiutare le persone e gli animali in difficoltà. Due anni dopo la morte di Paul, infatti, la ragazza pubblica sul web un post in cui diceva: “Adoro così tante cose di lui… Ho voluto creare questa fondazione perché voglio condividere questo pezzo di me con gli altri, con il mondo intero e sono estremamente orgogliosa di lanciare la Paul Walker Foundation nel giorno del suo compleanno. Non potevo pensare a un modo migliore per festeggiare mio padre”.

Meadow Walker vinse con l’aiuto degli avvocati la causa giudiziaria ai danni della “Porsche”, ma non ha mai rivelato quanti soldi avesse ottenuto con il risarcimento. Infatti sembra che la morte di Paul Walker avrebbe potuto essere evitata: la cintura di sicurezza della vettura in cui viaggiava, una Porsche Carrera GT, si inceppò e al momento dell’impatto non funzionò a dovere. Il giudice decretò quindi la vittoria della famiglia Walker nella causa contro il marchio automobilistico.

Arisa e il rapporto con le donne: la dichiarazione della cantante fa discutere

Seguici anche su Facebook per non perderti nessun aggiornamento: