Le pietre che attraggono energia positiva in casa

Lo sapevate che ad alcune pietre vengono attribuite, da secoli, delle proprietà particolari. Tra tutte quella di attrarre o assorbire energie positive. Ma non tutte danno dei benefici, ecco qui le principali pietre che possono attrarre energia positiva nelle nostre case, allontanando quella negativa. Agata. E’ molto potente, e può assorbire energie negative oltre ad avere un’azione calmante, che migliora la concentrazione, dà equilibrio, sicurezza e forza spirituale. Si crede che possa allontanare la paura, proteggerci dalle malattie e regolare il sistema circolatorio.

Acquamarina. E’ una pietra rilassante e purificatrice. Aiuta a combattere infezioni, scottature, mal di testa e spasmi. Avventurina. E’ una varietà di quarzo che calma, dà serenità ed equilibrio. Può alleviare le malattie nervose, promuovere prosperità e armonia nelle case e portare armonia nella coppia. Cristallo di quarzo. E’ uno dei più potenti generatori di energia. Rimuove i blocchi energetici, allontanando le frequenze negative. Onice. Questa pietra appartiene al regno minerale ed è formata da silicio.

Porta allergia, simpatia e seduzione alla persona che la porta con sé. Topazio. Ciascun colore ha proprietà positive, ma in generale si tratta di una pietra con campi magnetici capaci di stimolare creatività e apprendimento. Gaietto. E’ una pietra che proviene da un albero. Ha proprietà protettrici e costituisce una barriera contro le energie negative. Tormalina verde. E’ una pietra che ha forti vibrazioni e offre protezione. Attrae amore alla vita, abbondanza, felicità e pace.

La tormalina verde può purificare l’energia velocemente ed efficacemente, e rinforzare il sistema nervoso.Ametista. E’ una pietra associata al potere, all’energia, alla purezza e alla giustizia. Offre protezione, pace e spiritualità. Attrae denaro e può curare mal di testa e nevralgie. Crisocolla. Associata alla femminilità, può regolare i livelli ormonali e proteggere da malattie veneree. Può combattere fobie e incubi persistenti. Interessante, vero?

Seguici anche su Facebook per non perderti nessun aggiornamento: