“Facciamoci un selfie”. La richiesta choc a Giulio Golia ai funerali di Nadia Toffa

E’ ancora fresca la notizia della morte della giornalista Nadia Toffa. I funerali si sono svolti a Brescia soltanto 3 giorni fa. Brescia è la città in cui Nadia è nata e che l’ha vista crescere e cambiare, diventare una donna e una giornalista, fino a toccare gli apici televisivi con “Le Iene”. Nadia è cambiata molto negli anni, ma a Brescia tutti l’hanno sempre guardata con gli stessi occhi di sempre.

I funerali della donna sono stati la dimostrazione dell’affetto che la sua famiglia, i colleghi, gli amici e tutta la città provavano per la dolcissima conduttrice Mediaset. Purtroppo, anche nelle situazioni più riguardose, non tutti sembrano avere tatto: c’è anche chi si abbandona a gesti di indiscrezione e mancanze di rispetto.
Quando una donna si avvicina a Giulio Golia, la richiesta che gli fa è sconcertante, ma la reazione di Giulio meriterebbe una Standing Ovation.

“Posso fare un selfie veloce”? domanda la donna.
Il giornalista Giulio Golia ha ritenuto che non servissero parole. Si gira con fermezza e scuote la testa, come se le stesse dicendo: “è il funerale della mia amica, non le sembra un po’ inopportuno?”.

In effetti, Nadia era per Giulio molto più di una collega. Ecco come il giornalista ricorda la sua amica: “Per me era una sorella, mi sento come di aver perso una sorella. Io e lei abbiamo condiviso tante cose insieme. Entrambi abbiamo scelto di essere dalla parte dei più deboli. Mi dicevi sempre che ero il tuo ‘orso buono’”.

E poi continua: “Quante litigate ci siamo fatti, ma finivano sempre con un abbraccio, come una vera famiglia. Eri uno scricciolo cazzuto ma, allo stesso tempo, affettuosa e dolce, sempre pronta ad affrontare una nuova sfida. Mi mancherai tanto, nulla sarà uguale, ti porterò sempre nel mio cuore”.
In una foto pubblicata su Instagram dall’account ufficiale della redazione de’ “Le Iene”, il pensiero di Giulio è largamente condiviso: per loro niente sarà più come prima, senza Nadia Toffa.

Chissà se ci pensava quella donna al dolore di Giulio e di tutti quanti, mentre chiedeva di farsi un selfie. Nell’era dei social media è facile dimenticarsi di quali siano le cose importanti e quali no. Così un funerale può essere visto da molti come l’occasione per celebrare la morte di una persona cara, ma da altri come l’occasione per farsi qualche selfie acchiappa-like.

Belen Rodriguez, bufera dopo la foto Instagram: “Nessun rispetto per Nadia Toffa”

1 COMMENTO

Comments are closed.