Il mitico Uomo gatto di Sarabanda? Com’è diventato e la nuova vita di successo

“La indovino con una”, vi ricorda qualcosa quest’affermazione? Impossibile non pensare subito al mitico Uomo Gatto di Sarabanda (nome d’arte di Gabriele Sbattella) indimenticabile concorrente del telequiz condotto da Enrico Papi. Stiamo parlando di uno dei campioni più longevi del programma, subito dopo Allegria e La Professora. Grazie alla sua sconfinata cultura musicale l’indimenticabile personaggio televisivo ha partecipato a ben 79 puntate, tra il 2002 e il 2003, restando per sempre nella memoria del pubblico.

Nonostante, la maggioranza delle volte, indovinasse le canzoni proposte dopo la prima nota, Gabriele Sbattella non è mai riuscito ad aggiudicarsi il montepremi finale. Quell’esperienza sul piccolo schermo, però, ha comunque cambiato il corso della sua vita e gli garantisce ancora alcune possibilità lavorative. A distanza di quasi vent’anni, l’Uomo Gatto è ancora una figura che i telespettatori ricordano con grande divertimento ed affetto. Proprio per questo, in molti ultimamente si chiedono che fine abbia fatto il cultore della musica internazionale. Curiosi di scoprirlo?

uomo gatto di sarabanda oggi gabriele sbattella


Uomo Gatto di Sarabanda, che fine ha fatto oggi Gabriele Sbattella

Gabriele Sbattella è nato a Sant’Elpidio a Mare (Fermo) il 7 novembre 1971, sotto il segno dallo Scorpione, è alto circa 178 centimetri ma non pervengono dati sul suo peso. Recentemente ha trascorso un periodo difficile a causa della fine di una storia sentimentale, che lo aveva spinto ad abbandonare la sua regione natia, le Marche. Oggi l’uomo gatto è single e alla ricerca dell’amore vero, qualcuno che lo riesca ad amare senza doppi fini, come lui stesso ha rivelato in un’intervista rilasciata a SuperEva. La musica resta una delle sua più grandi passioni, essendo un collezionista di dischi, ma anche il calcio e la scrittura sono punti cardine del suo quotidiano.

Visualizza questo post su Instagram

Come avrete sicuramente visto, da qualche giorno su TV-8 @tv8it viene trasmessa la pubblicità di “Name That Tune” (la trasmissione in stile #sarabanda) che andrà in onda prossimamente. Diversi amici mi hanno chiesto su una mia eventuale partecipazione. E’ una mia caratteristica quella di NON ELEMOSINARE spazi in televisione, alla radio, sui giornali, sul web e quant’altro (a differenza di qualcun’altro). Se mi chiamano vado. Viceversa sto bene dove sto. Vero è che tutta Italia ha visto il trattamento che mi è stato riservato quando ero campione. Chi ragiona con la testa sa giudicare, chi invece, ragiona per partito preso senza collegare la bocca al cervello giudica a modo suo. Pazienza, il mondo è bello perché è vario (e avariato). Mi vogliono ? Dovranno parlare con chi si occupa della mia immagine artistica. Quello che dovevo dire l’ho detto. Punto. @arte.la.mia.vita @samantaporcu

Un post condiviso da Gabriele Sbattella (@gabryuomogatto) in data:

Nel 2009, infatti, Gabriele Sbattella ha ottenuto il tesserino da giornalista pubblicista. Da quel momento in poi ha incominciato a scrivere di calcio, altro grande interesse che coltiva da sempre. Come molti ricorderanno, le sue squadre del cuore sono il il Milan e il Bayern Monaco e, nel caso quest’ultime dovessero scontrarsi l’una con l’altra, sceglierebbe il rosso-nero. Il caro Uomo Gatto di Sarabanda è molto attivo anche su Instagram, Twitter e possiede un blog personale che aggiorna assiduamente. Tra articoli, radio e telecronache sportive lo storico volto di Sarabanda ancora accetta di partecipare ad alcuni dj set in giro per l’Italia. Il suo sogno? Partecipare ad un format simile al vecchio reality Music Farm.

Un’altra avventura dell’Uomo Gatto sul piccolo schermo è quella vissuta nella trasmissione di Gerry Scotti, Caduta Libera. Gabriele Sbattella la ricorda ancora con grande piacere, come ha rivelato durante la stessa intervista rilasciata a Super Eva. “Era Gabriele che è andato a giocare in questa arena (…) Allora ai redattori e agli autori ho detto di non chiamarmi più Uomo Gatto, ma Rocky. Perché ho giocato con una gran combattività come Rocky nel primo incontro con Apollo Creed. Non ho avuto paura del campione e me la sono giocata ad armi pari. Lui era molto più forte, ma nel quiz di Caduta libera sono stato l’unico ad aggiudicarsi il montepremi, quindi di questo me ne posso vantare”.

Enrico Papi: età, altezza, peso e dieta, moglie, figli, vita privata

Giovanni Muciaccia, che fine ha fatto: età, altezza, peso, la moglie ex di Miss Italia, i figli, cosa fa

È vero, è lei irriconoscibile dopo anni di ‘manovre chirurgiche’. “Eri bella, ma ridurti così…”

Seguici anche su Facebook per non perderti nessun aggiornamento: