Vladimir Luxuria, la foto di quando era uomo (Wladimiro Guadagno). “Mai dimenticare il passato”

Ha molto da insegnarci sulla vita Vladimir Luxuria. La sua storia è molto particolare e degna di essere ascoltata. Chi riesce a sorvolare i pregiudizi ed aprire la propria mente, sicuramente può capire quanta convinzione, forza d’animo e perseveranza servono per intraprendere un percorso delicato come il suo. E lei non si fa certo pregare. Anzi, è orgogliosa di raccontare delle vicende e dei trascorsi che le hanno cambiano per sempre la vita, in bene e in male.

Quando è nata, il 24 giugno 1965, a Foggia, Vladimir era un uomo e il suo nome era Wladimiro Guadagno. Oggi non è una persona qualunque, ma un’ex parlamentare della Repubblica. Questa sua posizione destò ancora più scalpore quando Vladimiro decise di cambiare “identità sessuale”.

Inizialmente aveva deciso di sottoporsi alla fatica operazione che avrebbe decretato il suo cambio di genere, ma poi ci ripensò: “A pochi giorni dall’intervento ci ho ripensato. Ho avuto paura, visto che è un’operazione molto dolorosa. Ma la verità è che non ero convinta. Lo avrei fatto per piacere più agli altri che a me. Oggi sono contenta della mia doppia identità”.

vladimir luxuria com'era prima uomo foto

E infatti Vladimir va molto fiera della sue scelte, tanto che non prova alcuna vergogna per il suo passato. Lo dimostra una foto pubblicata recentemente sul suo profilo Instagram in occasione della giornata mondiale contro l’omofobia, in cui l’ex parlamentare scrive: “Mai dimenticare chi ero ieri per capire meglio chi sono oggi, mai dimenticare i lividi delle botte sul viso e le ferite del dolore sul cuore per gli insulti e le porte sbattute in faccia: queste cicatrici sono medaglie alla resistenza di chi non si arrende e continua a credere nella principale libertà: essere se stessi”. In allegato una foto che la ritrae ancora adolescente, ancora uomo.

Le parole sono importanti e Vladimir dimostra di saperle usare abilmente. Il suo messaggio va dritto al punto e i follower non perdono occasione per mostrare il loro sostegno: “Nessuno ti può dire chi essere. Splendi sempre”, “Essere se stessi Vladi è la cosa più bella del mondo soprattutto essere umili e semplici”, “Sei un esempio per tutti”, “Tu sei stata grande. Tra lividi è ingiustizie sei arrivata fino ha qui”. Qualcuno con educazione esprime il suo dissenso: “Mi dispiace per tutto ma secondo me restare come Dio ci ha creati e sempre la scelta migliore”, ma Vladimir ha sempre avuto ben chiaro in mente ciò che voleva e ha lottato strenuamente per ottenerlo.

Il fidanzato? Vladimir Luxuria ora confessa: “Sono felice”

Seguici anche su Facebook per non perderti nessun aggiornamento: