Avvolgi i piedi in un foglio di alluminio e aspetta un’ora. Rimarrai stupito del risultato

La carta stagnola è uno dei classici oggetti che si trovano in tutte le cucine; usata comunemente per confezionare e conservare gli alimenti, la usiamo tutti i giorni. Essenzialmente non è altro che una lamina di stagno sottilissima che per le sue capacità di essere resistente agli agenti atmosferici è utilizzata per avvolgere sostanze ed evitare che si deteriorino.
Ma è stato visto che possono avere anche un altro ruolo particolare, ovvero quello di lenire i dolori articolari, ossei e muscolari. Secondo alcune teorie, alcune cellule del nostro corpo interagiscono con il campo magnetico terrestre, e sembra che l’alluminio amplifichi questa interazione conferendo beneficio in alcune zone del nostro corpo colpite da dolori. Il ricercatore russo A.V.Skvortsov afferma che l’alluminio produce calore e il calore è efficace contro il dolore, riducendo l’infiammazione. Inoltre sembrerebbe in grado di attivare punti biologici nei quali si origina dolore e modificarli per alleviarli. Molti consigliano di mettere la parte opaca a contatto con il corpo; altri invece affermano sia meglio la parte lucida. Ma il risultato finale e quindi l’efficacia del metodo, in qualsiasi lato si voglia mettere, non cambia.

In particolare è perfetto in caso di :

Dolori articolari : fogli di alluminio sono un ottimo trattamento per combattere dolori articolari provocati da artrite, gotta, sciatica, tallone. Prima di andare a dormire effettuate questa procedura: avvolgete con un pezzo di carta di alluminio le parti dolenti (dita, ginocchia, gomiti, ecc) e fasciate la zona con una benda, così acendo tutta la notte l’azione sarà maggiore.
Fare questo trattamento per 12 giorni consecutivi, aspettare due settimane e se necessario ripetere l’applicazione.

Ustioni : Ci riferiamo a ustioni leggere, come un insolazione al mare, o una scottatura in cucina, ma mettere a contatto la zona con la carta stagnola ha dei grandi benefici di sollievo e vi toglierà il dolore. Prima ditutto trattiamo la zona con acqua fredda e si asciuga tamponando. Dopo la medicazione con una pomata per le ustioni e una garza sterile si va a mettere esternamente alla garza uno strato di foglio di alluminio.

Stanchezza e insonnia Sembra un’assurdità ma basta tagliare alcune strisce di carta stagnola e metterli in freezer per 2-4 ore e poi applicarle nelle zone del viso in cui la stanchezza si fa sentire (esempio le guance o le palpebre). I muscoli si rilasseranno e vi sentirete la faccia più energizzata

Amputazioni Se avete subito l’amputazione di arto a seguito di una qualche patologia potrete trovare giovamento dal dolore. Vale la stessa tecnica. Avvolgere l’arto interessato con la carta stagnola e fissarla con una benda in modo che non si muova. In questo modo sulla parte amputata si avrà un immediato sollievo.

Sensazione di freddo Con il cattivo tempo o soprattutto con la stagione fredda, sbalzi di temperatura possono favorire brutti malanni di stagione come l’influenza. Per evitare questo e che si arrivi alla necessità di usare con farmaci o antibiotici torna utile, ancora una volta, la carta stagnola. Infatti non occorre arrivare a metodi così drastici; in caso di giornata fredda e umida avvolgete i piedi con 6 strati di fogli di alluminio per circa un ora. Scopriteli per un’ altra ora e poi rimettete l’alluminio. I piedi sono la parte più sensibile al freddo , così facendo sentirete tutto il corpo caldo e con il tepore necessario a contrattaccare l’influenza.

Seguici anche su Facebook per non perderti nessun aggiornamento: