Come scoprire quale vitamina ti manca e dove trovarla

Ci sono giorni in cui ci sentiamo senza dubbio più deboli. Colpa delle poche ore di riposo? Forse. Ma se fosse invece una mancanza di vitamine? E nel caso, quali vitamine ci servono? Ecco, sappiate che aprire la bocca e dare un’occhiata alla lingua è uno dei migliori e più semplici metodi per scoprire se si soffre di una particolare carenza nutrizionale. Di seguito ti spieghiamo come fare, per avere una idea generale del proprio stato di salute.

Partiamo da una lingua gonfia e dolorante: in questo caso probabilmente si soffre di una carenza di vitamina B12. La carenza di questa vitamina è più frequente dopo i 50 anni, e ad essa viene associata stanchezza cronica, cattivo umore e minori capacità cognitive. Se la lingua invece è ricoperta da una patina bianca, probabilmente il problema è nell’intestino.

Il lievito può crescere eccessivamente nel tratto digestivo, causando una patina bianca sulla lingua. A tal proposito, si consiglia il consumo di uno yogurt al giorno, per distruggere il lievito intestinale. Se la lingua presenta delle spaccature, potrebbe rappresentare una carenza di vitamina A. Tale vitamina viene usata dall’organismo per mantenere i tessuti sani, compresi quelli della lingua.

Si suggerisce il consumo di cibi ricchi di beta-carotene, un elemento chiave per la produzione di tale vitamina. E se invece avete una lingua pallida, si tratta quasi sicuramente di una carenza di ferro. A tal proposito, si consiglia il consumo di alimenti ricchi di questo minerale, come i legumi.

Seguici anche su Facebook per non perderti nessun aggiornamento: