“Ce la farai”. Sara Croce commuove tutti. Per lei è un momento brutto

Fino a quest’estate sembrava filare tutto gonfie vele nella vita della bellissima Sara Croce. La storia con il calciatore Gianmarco Fiory (classe 1990) è incominciata proprio in quel periodo, appassionando i fan della soubrette bergamasca. Anche i successi in ambito lavorativo continuavano a farsi sentire, insieme alla crescita dei suoi follower.

Dopo però, una serie di problemi hanno scalfito la serenità della 22enne. Prima di tutto la vicenda che la vede al centro di una battaglia a suon di denunce contro il magnate iraniano Hormoz Vasfi. Il milionario l’ha accusata di aver intrapreso con lui una storia solo per denaro, Sara Croce invece l’ha querelato per stalking. Le sorti della faccenda sono ancora ignote. Ma nelle ultime ore un altro accaduto ha fatto preoccupare la vamp bionda.

sara croce instagram nonno salute

A sostituire le classiche storie Instagram, di solito scottanti selfie dietro le quinte televisive o spensierati scatti in compagnia di amici e colleghi, Sara Croce ha pubblicato una foto alquanto preoccupante. Nell’immagine, che durerà solamente 24 ore, l’affusolata ed elegante mano della ragazza ne stringe una più anziana.

sara croce instagram nonno salute

Si tratta della mano del suo adorato nonno che, stando a quest’ultima pubblicazione virtuale, non starebbe molto bene. I dettagli riguardo la questione sono velati di mistero ma, dalle parole della nipote, potrebbe trattarsi di un problema di salute. “Sono con te nonno, supererai anche questa”, ha scritto dolcemente Sara Croce sulla foto rivelatrice. Parole che sembrano proprio alludere ad un possibile malore o altro di simile.

Sara Croce, mascherine e giacca aperta. Il primo piano davanti è ‘altruista’: “Sono abnormi”

Ilaria D’Amico, un lutto devastante. “Morta mia sorella. Ero con lei quando se n’è andata”

Manila Nazzaro, il racconto della malattia: “Un carcinoma all’utero e poi la Sindrome di Basedow”

Seguici anche su Facebook per non perderti nessun aggiornamento: