“La malattia non me lo permette”. Il triste addio al cinema arriva da uno dei più grandi: “Non ce la faccio”

Lo aveva già annunciato molti anni fa poi, invece, aveva deciso di fare con coraggio ritorno sotto i riflettori. Questa volta però pare proprio che Michael J. Fox abbia le idee chiare: il mitico protagonista di Ritorno al futuro e di tante altre memorabili pellicole e sitcom ha deciso di dire addio alla cinepresa. La sua più che altro è una ‘pensione forzata’, dovuta al morbo di Parkinson.

Come tutti sapranno, Michael J. Fox alla giovane età di trent’anni ha scoperto di soffrire di una rara forma di Parkinson giovanile. L’annuncio ufficiale è arrivato sul suo quarto libro di memorie, pubblicato nell’autunno del 2020, No Time Like the Future: An Optimist Considers Mortality. I sintomi della malattia che lo affligge da anni sono peggiorati e i ritmi del set non fanno più per lui.

michael j fox malato parkinson addio cinema
Michael J. Fox e Christopher Lloyd in Ritorno al futuro

“Comincio ad avere difficoltà a pronunciare le parole e a ripeterle di seguito, ma questa è solo l’ultima increspatura nel lago dei miei problemi. Una giornata di lavoro di dodici ore, memorizzare sette pagine di dialogo sono ormai alle mie spalle, almeno per ora”, queste una delle riflessioni esposte da Michael J. Fox nel suo nuovo libro. L’attore sembra lasciare sempre uno spiraglio di speranza, magari nei prossimi anni potrà disporre delle cure necessarie per tornare ancora a lavorare per cinema e televisione. Ma sono in molti a considerarlo un vero e proprio addio al cinema.

michael j fox malato parkinson addio cinema

michael j fox malato parkinson addio cinema
Micheal J. Fox e la moglie Tracy Pollan negli anni ’90

Era il 1991 quando l’uomo ha scoperto di essere affetto dal Morbo di Parkinson, da lì si è sempre impegnato per favorire la ricerca sperimentale delle cellule staminali. Nel 2000 ha creato la Fondazione Michael J. Fox, una delle associazioni più rinomate ed attive sul tema. Dal 1998 l’interprete statunitense è sposato con la collega Tracy Pollan, conosciuta negli anni ’80 sul set della serie televisiva Casa Keaton. La coppia ha avuto quattro figli: Sam (1989), le gemelle Aquinnah e Schuyler (1995) ed Esmé (2001).

Rosalinda Celentano e la malattia. Il tumore, le conseguenze: “Mi hanno tolto tutto”

Alfonso Signorini, perché ha quella cicatrice sulla testa. La malattia che gli ha cambiato la vita

Giulia Salemi choc, parla della malattia: “Il tumore e la cicatrice sul mio corpo”

Seguici anche su Facebook per non perderti nessun aggiornamento: