“Mia figlia è morta”. Dramma nel mondo del calcio: a 8 mesi di vita, la sua piccola non ce l’ha fatta

Una notizia orrenda è pervenuta dalla lontana Inghilterra, e ha avvolto il mondo del calcio in una triste sfera luttuosa. A lasciare troppo presto questo mondo è stata la figlia, piccolissima, di Ashley Cain. La dolce primogenita dell’ex calciatore se ne è andata ancor prima di compiere il primo anno di età.

Con soli 8 mesi di vita, la tenera Azaylia aveva già dovuto fronteggiare un’infausta forma di leucemia mieloide acuta. Una battaglia che non è riuscita a vincere, facendo sprofondare nel dolore più grande il celebre padre. La malattia le era stata diagnosticata nello scorso mese di agosto, dopo 2 mesi dalla nascita. Da quel momento in poi ad occuparsi della bambina sono stati i medici dell’ospedale di Birmingham.

Ashley Cain mora figlia leucemia


Il dramma di Ashley Cain, morta la figlia a 8 mesi

Sebbene le speranze di Ashley Cain e Safivya Vorajee siano state dure a morire, negli ultimi tempi la situazione della piccola si erano ulteriormente aggravate, e i due non avevano potuto far altro che accettare il triste fato al quale la loro bambina sarebbe andata incontro.

I genitori, e in particolare Cain, hanno sempre tenuto aggiornato il pubblico dei social circa la condizione di Azaylia. Proprio attraverso il web avevano reso noto che dall’ospedale erano stati individuati alcuni coaguli nel cervello della primogenita, coaguli che hanno reso irreversibile la già delicata situazione.

Ashley Cain mora figlia leucemia

Prima del peggioramento, Ashley e Safivya erano riusciti a raccogliere una somma di circa un milione e mezzo di sterline per finanziare un viaggio a Singapore, volto ad effettuare un trapianto che avrebbe potuto ribaltare la condizione di Azaylia. Il recente aggravarsi della malattia, purtroppo, ha congelato l’iniziativa, costringendo i genitori a ricoverare la bambina in ospedale.

E proprio tra i medici sono trascorse alcune delle ultime giornate della pargoletta, prima che Ashley e la compagna decidessero di riportarla a casa, proprio per poter trascorrere gli attimi finali della sua troppo breve vita tra le mura domestiche.

Ashley Cain mora figlia leucemia

“Riposa in paradiso. Ti terrò sempre nel mio cuore fino a quando non potrò stringerti di nuovo in paradiso”. Queste le parole disarmanti di un padre distrutto dal dolore. Ashley Cain, popolare in Inghilterra per le sue partecipazioni ai reality, per i lavori come modello, ma soprattutto per aver militato come calciatore professionista di Championship, la Serie B inglese, non ha avuto altre parole da spendere in merito.

“Mia figlia ha avuto una vita dura da quando aveva otto settimane. Per questo l’ultima parte della sua vita ho voluto che lei la trascorresse con noi a casa. E guardarla come una bambina e darle il meglio”. Un ultimo atto dimostrativo dell’amore che la coppia ha provato per lei. Dell’anima che le ha donato. Della significatività che quella piccola vita, seppur breve, ha avuto per loro. Minuscoli respiri di enorme significato.

Pelé: età, altezza, peso, nome vero, le 3 mogli, 7 figli, padre calciatore, malattia, la politica

Maradona, le parole choc della ex moglie: “Se vedi come è morto, muori anche tu”

“È lui il mio fidanzato”. Mia Ceran lo presenta dopo l’annuncio della gravidanza: chi è Federico

Seguici anche su Facebook per non perderti nessun aggiornamento: