“Sono gay, accettatelo”. Il coming out del sexy attore. Dopo anni di segreti, ha deciso di dirlo a tutti

Un coming out è sempre una emozione per i fan, anche quando era già tutto chiaro, c’erano sensazioni. Ed è una sorpresa anche in un’era in cui non dovrebbe fare alcun effetto ascoltare parole di chi ha deciso di rivelare un aspetto così intimo e profondo della propria vita privata. Poi, certo, ci sono sempre quelli che manifestano la solita inutile ironia, ma non teniamone presente perché è il coming out è spesso un gesto difficile.

Colton Haynes

In questo caso, lui non ha avuto dubbi, la ha detto aggiungendo di non essere mai stato così felice. E dalle sue parole si comprende tutto: “Adesso che ho detto la verità sono felice più di quanto non sia mai stato in passato, c’è voluto molto tempo ma ce l’ho fatta! La gente vuole che tu sia quell’immagine che vedono di te su GQ, ma non capiscono cosa significhi recitare 24 ore al giorno”.

“Andare a casa e continuare a recitare. La gente che critica i gay non capisce che recitare 24 ore al giorno sia la cosa più frustrante e stancante del mondo”, ha detto in una recente intervista a Entertainment Weekly.

Colton Haynes

Al di là di tuto la sua rivelazione ha fatto rumore perché lui, attore famoso e apprezzatissimo oltre che molto bello e anche giovane essendo nato il 13 luglio del 1988, ha specificato di non aver mai nascosto nulla alla sua famiglia e i suoi amici, ma non era ancora pronto a dirlo ai media e a tutti i suoi fan.

Insomma, Colton Haynes, fisicatissimo attore celebre per le serie Teen Wolf e Arrow, non ha neanche occultato i suoi malesseri precedenti. Per tenersi tutto dentro, per anni, ha avuto anche problemi di salute: “Ho chiesto di potermi allontanare un po’ dai riflettori perché dovevo occuparmi della mia salute mentale e fisica rispetto alla mia carriera professionale. Ho vissuto in una condizione di ansia enorme per tutta la vita. Ero fisicamente malato, svenivo. Poi ho pensato: ‘ho 27 anni e ho un’ulcera‘. Dovevo fare un passo indietro”.

Far finta di essere chi non si è davvero, chi la gente e il marketing vogliono che uno sia, è frustrante oltre che faticoso: “C’è voluto del tempo per fare uscire allo scoperto ma ce l’ho fatta e ora sono più felice che mai”. E hai fatto bene, è giusto e legittimo essere se stessi.

“Gianni Sperti è gay?”. Tutti vogliono invadere la sua privacy. E ‘lei’ dice di sì

Seguici anche su Facebook per non perderti nessun aggiornamento: