Kasia Smutniak: età, altezza, compagno, origini e figlia della ex di Pietro Taricone

Il 29 giugno 2020 sono trascorsi dieci anni dalla tragica morte di Pietro Taricone e Kasia Smutniak ha commosso la Penisola ricordandolo in tutta la sua purezza tramite i social. “Siamo stati una volta sola in Mustang con Pietro. E tanto è bastato per innamorarsi di quel posto, della cultura, della gente. Non avrei mai pensato che esattamente 8 anni dopo sarei tornata, da sola con una figlia, per costruire una scuola! Tutto e cominciato da Pietro. Un giorno è tornato a casa con un’idea, una delle sue tante idee pazze, urlando ‘Andiamo in Nepal!'”.

Kasia Smutniak ha continuato: “Non so per quale motivo, forse spinto dalla curiosità pura, forse dalla lettura di un libro o di un articolo, o semplicemente guardando National Geographic ha sentito parlare dell’antico regno del Mustang e ha deciso di partire. Perché Pietro era così, puro istinto con la curiosità di un bambino e la voglia matta di fare tutto subito. È riuscito persino a trovare una persona che ci era stata più volte in Mustang, ci aveva abitato e ne parlava con grande entusiasmo. Ci è venuta la curiosità di conoscerlo per capire meglio di cosa parlasse e abbiamo deciso di andare a incontrarlo”.

kasia smutniak età altezza peso compagno figlia pietro taricone
Kasia Smutniak e Sophie Taricone


Kasia Smutniak: anni, altezza, peso, dov’è nata, compagno oggi e figlia Sophie Taricone

Kasia Smutniak è nata in Polonia, a Pila, il 13 agosto 1979, sotto il segno del Leone. La modella e attrice polacca è alta 173 centimetri e pesa all’incirca 50 chilogrammi. Pietro Taricone stravolse positivamente l’esistenza dell’indossatrice, con la sua inimitabile energia, nel 2003 quando i due si innamorarono perdutamente sul set di Radio West. Insieme hanno avuto una figlia, Sophie, nata il 4 settembre 2004 e incredibilmente somigliante al padre. “Quando ho partorito ho avuto una sensazione fortissima: ho iniziato a pensare che da quel momento la mia storia sarebbe stata in funzione della sua”, raccontò Kasia sulla nascita della sua primogenita.

View this post on Instagram

8 anni! È diventata grande anche la nostra Chime. Ogni volta che ritorno lì, si ripete un rito che mi mette davvero in difficoltà. Perché non scoppiare in lacrime dalla felicità, vedendoli così felici e cambiati, è davvero difficile per me. Si mettono in fila, davanti all'entrata della scuola, con le manine conserte nel tipico saluto tibetano, con le khata (sciarpa di buon augurio). Saluto uno ad uno. Cerco di scambiare qualche parola con il groppo in gola. Ma a volte basta un sorriso per mettermi KO. Ai volti conosciuti se ne aggiungono altri, quelli degli alunni nuovi. Piccole faccette con le guance arrossate da sole, freddo e vento. E mi conquistano all'istante. Tutte le fatiche, i dubbi, le notti insonni, diventano un ricordo lontano. E sono di nuovo pronta a tutto. Per aiutarli e tenere in piedi questa nostra bellissima scuola! … 8 years! Chime is growing bigger. Every time I return here, a special ritual that really puts me in trouble is repeated. Because it is really hard for me not bursting into tears of happiness, seeing them so happy and changed. They stand in line, in front of the school entrance, with their hands folded in the typical Tibetan greeting, with khata (greeting scarf). I greet them one by one. I try to exchange a few words, with the lump in my throat. But sometimes a smile is enough to knock me out. Known faces and new ones, those of new students. Small faces with cheeks reddened by sun, cold and wind. All of them conquer me instantly. All the fatigues, the doubts, the sleepless nights, become a distant memory. And I'm ready for everything again. To help them raising up our beautiful school! … #Chime #ghamisolarschool @pietrotariconeonlus #school #kids #felicità

A post shared by Kasia Smutniak (@lasmutniak) on

kasia smutniak età altezza peso compagno figlia pietro taricone

Come tutti ricorderanno, Pietro Taricone è morto tragicamente nel 2010 durante un incidente paracadutistico e Kasia Smutniak, che era presente, raccontò a Vanity Fair quel terribile momento che cambiò per sempre la vita e lei e sua figlia Sophie. “Non si è reso conto di niente, è morto col sorriso in faccia. Io ero accanto a lui. Se potessi scegliere un modo di morire, vorrei morire anche io così. Era una persona speciale, unica, era molto sensibile. Io sono stata la più fortunata perché l’ho avuto per otto anni, tutto per me”, queste le sue parole colme di amore. La loro storia resterà nella storia del mondo dello spettacolo, in quanto simbolo di amore puro ed incondizionato.

View this post on Instagram

Non vi chiedo cosa pensate voi di queste foto. Non le sto postando per questo. Vorrei condividere quello che c'è dietro queste immagini. Mesi di preparazione, mesi di muri abbattuti , limiti fisici e mentali superati. Mal di schiena, diete, prove su prove, tacchi vertiginosi consumati come se fossero le scarpe da trekking, pudore lasciato a casa. Quel giorno la tensione era a mille. Mi ricordo quando sono entrata nel locale e ho visto un centinaio di comparse ignare di quello che dovevo fare. Ho anche pensato "Mio Dio, tra di loro ce magari qualcuno che abita nel mio quartiere..". Dopo un veloce riscaldamento sono salita su quel tavolo e… "Niente prove . Azione!" E ho ballato, come se non fossi io, come se Kasia non esistesse più da nessuna parte. Mi ricordo un applauso quando la musica cessò. La faccia di Riccardo sconvolto. La faccia di Euridice che mi trasmetteva sicurezza è calore. Tony/B setuto in fondo con i suoi occhiali scuri. E poi l'ho rifatta per altre 8/10 volte. Il ghiaccio sulle ginocchia non bastava a fermate il gonfiore e il dolore ogni volta che sfioravo quel tavolo. Ma ero felice, felice di avercela fatta. Che era finita. Quello che non sapevo che il giorno dopo avrei dovuto rifare tutto, nel locale vuoto questa volta, per girare "solo" i miei primi piani. Avrei dovuto sforzarmi ancora di più, le ginocchia evrebbero fatto ancora più male e la mia schiena alla fine mi avrebbe presentato il conto. Ma questo, appunto, non lo sapevo. E qui racconto "solo" la storia di queste foto. Guardandole io vedo questo. Quando ho saputo della nomination ai @premidavid non ci potevo cedere. Non pensavo che quancuno avrebbe capito la fatica e il lavoro che c'è stato dietro questo personaggio. Vorrei quindi ringraziare tutte le persone che mi hanno votata. Vorrei ringraziare #paolosorrentino e tutte le persone che stanno dietro questo film. #carlopoggioli per gli incredibili costumi #aldosignoretti con suo meritatissimo @premidavid per le acconciature #mauriziosilvi @ariannaagosta_ per il trucco sconvolgente #lacio per avermi fatto ballare come se non ci fosse un domani ❤️✌️❤️😜

A post shared by Kasia Smutniak (@lasmutniak) on

kasia smutniak età altezza peso compagno figlia pietro taricone
Kasia Smutniak, Domenico Procacci e Sophie Taricone

Fortunamente poi, Kasia Smutniak ha ritrovato il sorriso al fianco del produttore cinematografico Domenico Procacci, uomo molto noto nel settore dello spettacolo, tra i due scorrono diciannove anni di differenza che non sembrano essere mai stati fonte di problemi nella loro relazione. Insieme hanno avuto un figlio di nome Leone, nato nel 2014 e alcune indiscrezioni vociferavano si fossero sposati in gran segreto nel 2019, lontani dai temuti riflettori. Voci che poi vennero confermate dai diretti interessati, spiegando di voler godere a pieno di quel magico momento, circondati dall’intimità e la riservatezza.

Pietro Taricone e Kasia Smutniak, ecco la figlia Sophie oggi 14enne

Cristina Plevani e quelle parole su Pietro Taricone: “La famiglia non vuole che io parli”

Marianella Bargilli del GF? Che fine ha fatto, com’è oggi: età, marito, lavoro, vita privata

Luca Argentero: età, altezza, peso, fisico, ex moglie, fidanzata, il figlio

Cristiana Capotondi: età, altezza, peso, il fidanzato Vip, vita privata